Amministratori di sistemi sanitari e di formazione professionale

Il ruolo dell'ecografia point-of-care nel miglioramento dell'erogazione dell'assistenza sanitaria


La progressiva necessità da parte del governo federale degli Stati Uniti (USA) di ridurre la spesa sanitaria ha innescato un'ampia gamma di misure e iniziative di miglioramento della qualità. Il Center for Medicare Services (CMS) considera gli acquisti basati sul valore come un percorso critico per riformare il modo in cui vengono pagati i servizi e le cure, passando per premiare il valore, i risultati e le innovazioni migliori (pay-for-performance) piuttosto che il semplice volume (pay-for-service). Questi cambiamenti riguardano direttamente ospedali, cliniche, centri di assistenza domiciliare e case di cura.

Secondo CMS, "il miglioramento di queste misure di qualità basate sull'evidenza dovrebbe garantire risparmi a lungo termine, grazie alla loro relazione dimostrata con il miglioramento della salute dei pazienti, con minori complicazioni e minori ricoveri ospedalieri". (CMS) Il CMS implementerà un metodologia per la valutazione della performance totale di ogni struttura basata su standard di prestazione, in base alla quale essi assegneranno un punteggio a ciascuna struttura in base agli intervalli di conseguimento e miglioramento per ciascuna misura applicabile. Inoltre, il CMS calcolerà un punteggio totale per ogni struttura combinando il maggior numero di punti di conseguimento o miglioramento della struttura per ogni misura per determinare un punteggio per ciascun dominio, moltiplicando ciascun punteggio del dominio per un peso proposto (cioè, processo clinico di cura rappresenta la percentuale di 70, l'esperienza di cura dei conti di assistenza per la percentuale di 30) e sommando i punteggi di dominio ponderati. Il punteggio totale di ogni struttura sarà convertito in un pagamento incentivo basato sul valore.

Tabella 1: tendenze sanitarie e sinergie di ultrasonografia point-of-care
  • Enfasi sulla sicurezza del paziente
  • È necessario migliorare la qualità dell'assistenza
  • Bisogno di migliorare l'efficienza
  • Enfasi su interventi meno invasivi
  • Riduzione al minimo dell'esposizione alle radiazioni ionizzanti durante l'imaging medico

Esistono sinergie significative tra i benefici dell'adozione diffusa dell'ecografia del punto di cura e delle tendenze del miglioramento dell'assistenza sanitaria (Tabella 1). L'ecografia è un metodo ben documentato di riduzione delle complicanze chirurgiche (tra cui pneumotorace iatrogeno, morte tra i pazienti chirurgici, puntura o lacerazione accidentale), tutte misure di miglioramento della qualità dell'Agenzia per la ricerca e la qualità della salute (AHRQ). L'adozione dell'ecografia point-of-care da parte degli operatori sanitari all'interno di un sistema sanitario è un metodo comprovato per migliorare l'assistenza ai pazienti, ridurre le complicazioni e migliorare l'efficienza (con conseguente risparmio sui costi).

L'adozione da parte del sistema ospedaliero e sanitario di ultrasuoni point-of-care consentirà alle strutture di migliorare i propri punteggi di prestazioni CMS (esperienza clinica e esperienza del paziente) e ottimizzare i futuri incentivi basati sul valore. Nonostante i ben documentati benefici dell'ecografia, come di 2009 è stato utilizzato solo in 34 per cento dei dipartimenti di emergenza (ED) in California e in solo 19 per cento di ED non accademici negli Stati Uniti. (Moore, Stein) Il principale collo di bottiglia all'adozione diffusa degli ultrasuoni da parte dei careprovider sono le opportunità di formazione a ultrasuoni limitate.

Studi di casi clinici

Case Study: posizionamento del catetere venoso centrale

La guida ecografica è un metodo documentato per ridurre le complicanze di posizionamento della linea venosa centrale in percentuale di 78. (AHRQ, NICE, Bansal, Miller) Inoltre, l'ecografia riduce il numero di tentativi di aghi e riduce il disagio e l'ansia del paziente, che sono tutti rilevanti per le metriche di segnalazione dell'esperienza dei pazienti CMS. (AHRQ) Il posizionamento del catetere venoso centrale non ha esito positivo nella percentuale di 20 di tentativi con un 10 associato minore e maggiore frequenza di complicanze (ad es. Puntura arteriosa, pneumotorace iatrogeno, emoracex, embolia aerea, aritmia, annodamento di catetere, gemotorace, chilotorace e plesso brachiale lesioni). (AHRQ)

I dati dell'analisi e della revisione dei fornitori medici (MedPAR) dal CMS indicano che pneumotorace iatrogeno è stato segnalato in 2.31 per scariche di 1,000 in 2007. (MedPAR) La durata media del soggiorno è aumentata da quattro a sette giorni dopo pneumotorace iatrogeno e il costo per incidente varia da $ 17,000 a $ 45,000. (Zhan) La gamma di dollari pagati derivante da reclami relativi al danno iatrogeno correlato al posizionamento di catetere venoso centrale da parte dell'American Society of Anesthesiology sostiene che il registro è un pagamento medio di $ 105,500 per sinistro. (Domino) I costi associati allo pneumotorace iatrogeno (basato su queste stime) vanno da $ 510 milioni a $ 1.3 miliardi all'anno. La toracentesi guidata da ultrasuoni è risultata in grado di ridurre le complicanze del pneumotorace da 10.3 a 4.9 per cento (48 percentuale di riduzione del rischio relativo), salvando così vite umane e tra $ 245 e $ 624 milioni all'anno. (Barnes 2005)

Case Study: infezione del tratto urinario acquisito in ospedale iatrogenico

Le infezioni del tratto urinario sono il tipo più comune di infezione acquisita in ospedale, che rappresenta una percentuale superiore a 30 delle infezioni segnalate dagli ospedali per acuti. (Klevens) Il tasso di infezione del tratto urinario correlato al catetere è 3.1 rispetto alle infezioni da 7.5 per i giorni del catetere ospedaliero 1000. Una percentuale stimata di 15 a 25 di pazienti ottiene cateteri. (Warren, Weinstein 1999) Le infezioni del tratto urinario associate a catetere sono la fonte più comune di infezioni secondarie del sangue nosocomiale. Il 17% delle batteriemie acquisite in ospedale proviene da una fonte urinaria, con un tasso di mortalità di 10%. (Weinstein 1997) Circa il 17 rispetto a 69 delle infezioni del tratto urinario associate a catetere sono prevenibili con misure di controllo delle infezioni raccomandate, il che significa che le infezioni 380,000 e le morti 9,000 correlate alle infezioni associate a catetere per anno potrebbero essere evitate. (Umscheid) L'ecografia della vescica con successiva cateterizzazione della vescica selettiva ha diminuito l'incidenza delle infezioni del tratto urinario nosocomiale da 30 a 50 per cento. Una recente meta-analisi ha documentato che la cateterizzazione della vescica selettiva basata sull'ecografia della vescica ha prodotto un OR di .27 a favore della riduzione dei tassi di infezione del tratto urinario nosocomiale. (Palese)

Case Study: valutazione della febbre infantile

La presentazione di un neonato febbrile a un pronto soccorso (DE) è un evento frequente. Data la frequenza di un'infezione del tratto urinario come causa della febbre di un bambino, l'analisi delle urine e la coltura sono una parte critica della valutazione del paziente. L'aspirazione sovrapubica della vescica è stata sostituita dalla cateterizzazione uretrale come metodo preferito per ottenere un campione di urina. I campioni di urina volatili sono considerati subottimi a causa dei rischi di contaminazione e del tempo necessario per ottenere un campione. Un evento molto frequente è un "cateterismo a secco". Un'infermiera spesso tenta un cateterismo uretrale; tuttavia, il bambino ha recentemente annullato o può essere disidratato e non si ottiene urina. I genitori rifiutano spesso tentativi successivi a causa del disagio percepito e reale associato alla procedura da parte dei pazienti. Ciò si traduce in una cura inefficiente, prolungata e subottimale. I careprovider sono costretti a mantenere il paziente nella DE e attendere un campione di urina schiacciato (maggiore durata della permanenza e campione di urina potenzialmente contaminato), trattare empiricamente con antibiotici, o il paziente e la famiglia lasciare l'ED senza una valutazione adeguata che escluda una vita -infezione del tratto urinario gram-negativo minaccioso.

Una cura subottimale potrebbe essere evitata semplicemente facendo in modo che i pazienti dello screening infermieri per una vescica piena prima del tentativo di cateterizzazione uretrale, che nega "cateterizzazioni a secco". (Baumann 2007 e 2008, Chen 2004 e 2005) Le percentuali di successo del primo tentativo sono migliorate da 67 a 92 per cento con l'assistenza ultrasuoni. (Baumann 2008) Inoltre, sia i carepriver che i caregivers di bambini piccoli hanno espresso una maggiore soddisfazione in seguito all'uso degli ultrasuoni per determinare il volume della vescica prima della cateterizzazione uretrale. (Baumann 2007)

Referenze

Barnes TW, Morgenthaler TI, Olson EJ, et al. Toracentesi guidata dal punto di vista ecografico e tasso di pneumotorace. J Clin Ultrasound 2005 Dec; 33 (9): 442-446.

Baumann B, McCans K, Stahmer S, et al. L'ecografia volumetrica della vescica eseguita da infermieri addestrati aumenta il successo di cateterizzazione nei pazienti pediatrici. Am J Emerg Med 2008 Jan; 26 (1): 18-23.

Baumann BM, McCans K, Stahmer SA, et al. Soddisfare fornitore di assistenza sanitaria e assistenza sanitaria con ultrasuoni volumetrici della vescica. Acad Emerg Med 2007 Oct; 14 (10): 903-907.

Centri per Medicare e Servizi Medicaid (CMS). Iniziative di qualità ospedaliera: misure ospedaliere. [citato 2011 April 4]. Disponibile da: URL: https://www.cms.gov/HospitalQualityInits/16_InpatientMeasures.asp#

Chen L, Hsiao A, Moore C, Santucci K. Utilità di ecografia della vescica al posto letto prima della cateterizzazione uretrale nei neonati. Acad Emerg Med 2004 maggio; 11 (5): 598 Abstract.

Chen L, Hsiao AL, Moore CL, et al. Utilità dell'ecografia al capezzale prima della cateterizzazione uretrale nei bambini piccoli. Pediatria 2005 Jan; 115 (1): 108-111.

Domino KB, Bowdle TA, Posner KL, et al. Lesioni e responsabilità correlate ai cateteri vascolari centrali: un'analisi delle rivendicazioni chiuse. Anestesia 2004 Jun; 100 (6): 1411-1418.

Frost e Sullivan. Unisce il rapporto strategico sui mercati degli ultrasuoni degli Stati. [citato 2011 Apr 4]. Disponibile da: URL: http://www.frost.com/prod/servlet/report-brochure.pag?id=A675-01-00-00-00#report-overview

Kendall JL, Hoffenberg SR, Smith RS. Storia degli ultrasuoni di emergenza e terapia intensiva: l'evoluzione di un nuovo paradigma di imaging. Crit Care Med 2007 maggio; 35 (5 Suppl): S126-S130.

Klevens RM, Edwards JR, Richards CL Jr, et al. Stima di infezioni e decessi associati all'assistenza sanitaria negli ospedali statunitensi, 2002. Rep di sanità pubblica 2007 Mar-Apr; 122 (2): 160-166.

Miller AH, Roth BA, Mills TJ, et al. Guida ecografica rispetto alla tecnica di riferimento per il posizionamento di cateteri venosi centrali nel pronto soccorso. Acad Emerg Med 2002 ago; 9 (8): 800-805.

Moore CL, Gregg S, Lambert M. Performance, formazione, assicurazione della qualità e rimborso dell'ecografia eseguita dal medico di emergenza presso centri medici accademici. J Ultrasound Med 2004 Apr; 23 (4): 459-466.

Moore CL, Molina AA, Lin H. Ultrasonografia nei dipartimenti di emergenza della comunità negli Stati Uniti: accesso all'ecografia eseguita da consulenti e stato dell'ecografia eseguita dal medico di emergenza. Ann Emerg Med 2006; 47: 147-153.

Istituto nazionale per la salute e l'eccellenza clinica (NICE). Cateteri venosi centrali - dispositivi di localizzazione ad ultrasuoni, 2002. [citato 2011 Apr 5] Disponibile da: URL: http://guidance.nice.org.uk/TA49

Palese A, Buchini S, Deroma L, et al. L'efficacia dello scanner della vescica a ultrasuoni nel ridurre le infezioni del tratto urinario. una meta-analisi. J Clin Nurs 2010 Nov; 19 (21-22): 2970-2979.

Stein JC, River G, Kalika I, et al. Un'indagine sull'uso degli ultrasuoni del comodino da parte dei medici di emergenza in California. J Ultrasound Med 2009; 28: 757-763.

Umscheid C, Mitchell M, Agarwal R, Williams K, Brennan P. Mortalità derivante da infezioni acquisite in ospedale ragionevolmente prevenibili. incluso nella testimonianza scritta della società di epidemiologia sanitaria americana per il comitato sulla supervisione e l'udienza di riforma del governo sulle infezioni associate all'assistenza sanitaria: un'epidemia prevenibile, presieduta da Henry A. waxman, aprile 16, 2008, Washington, DC. [testimonianza del Congresso].

Warren JW. Infezioni del tratto urinario associate a catetere. Int J Antimicrob Agents 2001 Apr; 17 (4): 299-303.

MP di Weinstein, città ML, Quartey SM, et al. Il significato clinico delle emocolture positive negli 1990: una valutazione globale prospettica della microbiologia, dell'epidemiologia e dell'esito della batteriemia e della fungemia negli adulti. Clin Infect Dis 1997 Apr; 24 (4): 584-602.

Weinstein JW, Mazon D, Pantelick E, et al. Un decennio di indagini sulla prevalenza in un centro di assistenza terziario: tendenze nei tassi di infezione nosocomiale, utilizzo del dispositivo e acuità del paziente. Controllo dell'infezione Hosp Epidemiol 1999 Aug; 20 (8): 543-548.

Zhan C, M Smith, D Stryer. Incidenze, esiti e fattori associati al pneumotorace iatrogeno in pazienti ospedalizzati. [citato 2011 March 31]. Disponibile da: URL: http://www.academyhealth.org/files/2004/abstracts/quality.pdf

Ulteriori informazioni sulla soluzione di addestramento agli ultrasuoni SonoSim

Contattaci